Home » News » Maxis conferma di star lavorando al futuro di The Sims, lo sviluppo entra nel vivo?

Maxis conferma di star lavorando al futuro di The Sims, lo sviluppo entra nel vivo?

Nel corso degli ultimi tre anni e mezzo è andato accumulandosi un ormai consistente tesoretto di evidenze circa lo sviluppo della prossima generazione di The Sims (che finora abbiamo chiamato, per comodità, The Sims 5). Dalle prime dichiarazioni di due anni fa passando per la menzione esplicita da parte della dirigente EA Laura Miele, è evidente che non si fa più tanto mistero della futura continuazione del Franchise. L’ultima conferma in ordine cronologico risale a qualche giorno fa, e fa capolino fra le righe di un messaggio firmato da Catharina Mallet (vicepresidente di Maxis) e diffuso sul blog ufficiale di Electronic Arts (ripreso da SimsCommunity). A margine dell’articolo – che parla di inclusività – vi è infatti un breve passaggio che recita come segue.

Nel guardare verso il futuro, continuando a creare contenuti divertenti ed inaspettati per The Sims 4 per gli anni a venire, e costruendo al contempo il futuro della saga di The Sims, vogliamo ascoltare tutte le tipologie di voci.

Futuro della saga dopo The Sims 4, si comincia a fare sul serio?

Le parole di Mallet, fra le altre cose, sembrano suggerire che l’impegno nei confronti di ciò che seguirà l’attuale capitolo si stia consolidando. Questa teoria motiverebbe in effetti il grande dispiego di forze che la compagnia sta operando nel recente periodo, con un rebranding epocale del marchio (non accadeva da 20 anni) e un considerevole quantitativo di nuove assunzioni legate proprio a The Sims. Fra queste figura un’offerta di lavoro come ingegnere del software specializzato nel gameplay multi-giocatore, componente che si vocifera sarà parte integrante di quello che per il momento indichiamo con il titolo The Sims 5.

Che dire, tuttavia, di The Sims 4? Il crescente fermento intorno al prossimo progetto della serie cozza apparentemente con l’aspettativa di vita del quarto capitolo, il quale non pare affatto vicino al pensionamento. Per rendersene conto basta leggere il virgolettato qui sopra, oppure i ricorrenti giuri e spergiuri degli stessi sviluppatori, i quali insistono di aver pianificato per il simulatore tanti contenuti da distribuire negli anni a venire. Qual è dunque la verità?

Le interpretazioni in grado di conciliare queste previsioni contrastanti sono due: la prima è che l’avvento del prossimo The Sims sia così lontano da richiedere ancora molteplici anni di sviluppo, con The Sims 4 che nel frattempo resterebbe protagonista; mentre la seconda ipotesi – mai percorsa prima d’ora – è che si continui a produrre contenuti per The Sims 4 anche in seguito all’uscita del suo successore, magari limitati a pacchetti d’importanza marginale come i Kit. Quel che ad ogni modo appare molto probabile è che il prossimo gioco di The Sims non sia ancora pronto.

EA promette: "L'anno fiscale 2020 sarà il più ricco per The Sims 4"

Articoli correlati